Tags:

Il concorso

Le botteghe storiche di Genova hanno un nuovo logo

di Redazione

Proclamato il vincitore tra 307 elaborati provenienti da tutto il mondo

Le botteghe storiche, ormai da anni una delle attrazioni dell’offerta commerciale e turistica della nostra città, avranno un logo e saranno segnalate da una targa che le renderà immediatamente riconoscibili. Lunedì 3 febbraio, nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, è stato proclamato il vincitore, della “Call for ideas” – lanciata nell’agosto scorso – per l’elaborazione di un logo per le “Botteghe storiche, Locali di tradizione e Locali di interesse culturale”. Primo classificato è risultato il progetto grafico elaborato da Roberto Carlini. Al progetto vincitore verrà corrisposto un premio di 2.500 euro.

Il logo è stato scelto tra i primi venti classificati in una graduatoria di 307 elaborati provenienti, non solo da Genova e dall’Italia, ma anche dall’estero. La formulazione della graduatoria è stata un lavoro davvero impegnativo per la commissione esaminatrice, composta da Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova e Ministero dei Beni Culturali, sia per l’alto numero di progetti pervenuti da ogni parte d’Italia e dall’estero sia per l’alta qualità degli elaborati. I lavori dei finalisti sono in esposizione lunedì 3 e martedì 4 febbraio nel loggiato del piano nobile di palazzo Tursi. Da mercoledì 5 febbraio saranno in mostra nell’atrio di palazzo Ducale dove rimarranno fino al 12 febbraio.

Le Botteghe storiche sono negozi attivi da almeno 70 anni – molti anche da 200 anni e più – con elementi architettonici, arredi, attrezzature storiche originali e funzionanti. Spesso custodiscono documenti e immagini che testimoniano la storia delle attività e del contesto ambientale. Sono pasticcerie, confetterie, cioccolaterie, negozi di calzature, di tessuti, di abbigliamento e di sartoria, ma anche trattorie, friggitorie, tripperie, macellerie e drogherie, laboratori artigiani, antiche farmacie, librerie e cartolerie.