Imperia, si approfittano di un 73enne disabile e gli rubano 100 mila euro

di Alessandro Bacci

Tre persone indagate sono state colpite dal divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalla persona offesa, i militari hanno sequestrato un bar

Imperia, si approfittano di un 73enne disabile e gli rubano 100 mila euro

Tre persone residenti a Pieve di Teco, nell'entroterra di Imperia, una donna di 54 anni originaria della provincia di Cuneo, la figlia e il suo compagno, entrambi di 27 anni, sono stati raggiunti da una misura cautelare di 'divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati da persona offesa'. Sono accusati, in concorso, di circonvenzione di incapace e impiego di denari di provenienza illecita nei confronti di un uomo di 73 anni, al quale avrebbero sottratto 100mila euro, denaro utilizzato anche per acquistare un bar nel centro del paese, che è stato sottoposto a sequestro preventivo.

Le misure sono state eseguite dai carabinieri. L'anziano, che viveva da solo, era anche parzialmente incapace di intendere e di volere. Nei confronti della ventisettenne pende anche una accusa di sostituzione di persona, per essersi finta nipote del settantatreenne, nella trattativa avviata per accedere a un finanziamento per l'acquisto di un'auto.