Condividi:


Imperia, crollano calcinacci dal viadotto sull'A10

di Redazione

Chiusa al transito una corsia in autostrada, in corso le ispezioni per mettere in sicurezza la zona e valutare i danni

Una caduta di calcinacci è stata segnalata, verso le 18, dal viadotto dell'autostrada A10, sopra via Nazionale a Imperia Oneglia, lungo la direttrice Genova-confine di Stato. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco, che hanno allertato la centrale operativa dell'Autofiori. 

E' stata chiusa la carreggiata di sorpasso dell'Autofiori, tra i caselli di Imperia Est e Imperia Ovest (direzione Francia), dove intorno alle 18, si è verificata una caduta di calcinacci da un viadotto, che ha interessato la statale 28 all'altezza di via Nazionale. Sul posto i vigili del fuoco con i tecnici del Comune e dell'A10 e il sindaco di Imperia, Claudio Scajola.

"Sono scesi dei calcinacci da un cordolo laterale nella corsia di sorpasso dell'autostrada - ha affermato il primo cittadino -. Sono caduti sulla Statale 28, all'altezza dell'uscita di Castelvecchio e per questo motivo abbiamo chiuso la statale". La viabilità alternativa sulla bretella procederà a rilento: "Ritengo - ha aggiunto Scajola - che entro un paio d'ore si possa riaprire la Statale". Nel frattempo dalla direzione dell'A10 informano che dovrebbe giungere un mezzo "ponte bridge" utilizzato per questo genere di sopralluoghi.

AGGIORNAMENTO: La circolazione stradale sulla statale 28, in via Nazionale, a Imperia, è ripresa verso le 22, dopo essere stata interrotta verso le 18, a causa della caduta di calcinacci dal viadotto dell'Autofiori, sulla direttrice Genova-Ventimiglia. Sull'A10 resta al momento una deviazione in corrispondenza del luogo in cui si sono staccati i calcinacci. Verso le 22 di ieri, alcuni pezzi di intonaco si sono staccati da un altro punto dell'Autostrada dei Fiori, questa volta da una carreggiata sovrastante via Ludovico Ariosto, a Sanremo. In entrambi i casi sono intervenuti i vigili del fuoco, ma in quest'ultimo caso non è stato necessario interrompere la circolazione.