Condividi:


Il coronavirus non colpisce solo gli anziani: a Bergamo 1800 trentenni con polmonite

di Alessandro Bacci

A Genova una paziente di 27 anni estubata al Galliera

Sono almeno 1.800 a Bergamo i pazienti trentenni con polmonite da Covid-19. Il dato viene riferito dai medici della Federazione medici di famiglia (Fimmg) Lombardia. "La polmonite da Coronavirus evidentemente non colpisce solo in età più avanzata", spiega Paola Pedrini, segretaria Fimmg Lombardia, "qui a Bergamo siamo 600 medici di famiglia e ognuno di noi ha in osservazione almeno 3 trentenni malati di polmonite da Covid".

A Genova, all'ospedale Galliera, una paziente di 27 anni, ricoverata il 13 marzo scorso in S.C. Malattie Infettive e spostata il 16  marzo presso Rianimazione, era stata intubata. La giovane sottoposta a diversi cicli di pronazione e dopo l'assunzione di nuovi farmaci per l'immunomodulazione (controllo e inibizione delle citochine), ieri, 23 marzo, è stata stubata, avviata al risveglio ed oggi è stata spostata in Area Critica di Medicina. Per la ragazza il peggio è passato ma sicuramente la sua storia deve far riflettere anche la categoria di persone più giovani.