Condividi:


Icardi: "Dobbiamo imparare a convivere con nuovi virus"

di Cristina Capacci

Il medico: "La globalizzazione porta un aumento dei contagi"

Nel corso della prima riunione dell’unità di crisi per il Coronavirus, i medici presenti hanno auspicato un ritorno alla normalità e hanno ribadito che l’innalzamento del livello di attenzione è arrivato dal governo centrale e le Regioni si sono dovute adeguare.

Ai nostri microfoni il Prof Giancarlo Icardi ci ha spiegato che dovremmo sempre piu’ abituarci alla presenza di nuovi virus. “Io sono solito dire che i dinosauri si sono estinti ma i virus e i batteri no, ma anzi si sono evoluti – spiega Icardi – e in un villaggio globale come quello in cui viviamo i virus si spostano in varie parti del mondo. Lo abbiamo visto con la Sars nel 2002, con l’AH5N1, con H1N1, e ora con il Coronavirus”.

Ma il professore rassicura “Dobbiamo solo imparare a conviverci serenamente, perché come abbiamo visto non sono virus letali”