Green Pass, Siemens è la prima grande azienda a renderlo obbligatorio

di Redazione

Dal 27 settembre accesso alle sedi amministrative dell'azienda soltanto per chi sarà in possesso del certificato. Chi non lo avrà pagherà il tampone

Green Pass, Siemens è la prima grande azienda a renderlo obbligatorio

Siemens è la prima grande azienda a introdurre l'obbligo di Green Pass all'interno delle proprie sedi. Dal 27 settembre, dunque, soltanto chi sarà in possesso del certificato verde potrà avere accesso alle sedi amministrative dell'azienda. I dipendenti no vax saranno costretti invece a pagarsi il tampone a proprie spese, mentre l'amministratore delegato Pierfrancesco De Rossi (intervistato dal Corriere della Sera) ha garantito che l'azienda pagherà i tamponi ai dipendenti fragili che per motivi di salute non si possono vaccinare.

"Siamo arrivati a questa decisione dopo un percorso che ha visto il coinvolgimento dei sindacati e anche dei dipendenti - ha spiegato De Rossi -. Molti hanno accettato di rispondere volontariamente a un questionario. Ne è risultato che oltre il 90% sono vaccinati, una percentuale decisamente più alta della media nazionale. Per la stragrande maggioranza l’esigenza di lavorare in un ambiente sicuro è fortissima. La decisione a cui siamo giunti è largamente condivisa e supportata".