Condividi:


Genova, violenta lite fra clochard per un cane sotto i portici del centro

di Redazione

Italiano aggredito da straniero a cinghiate. Il ferito: "Il suo cane ha messo incinta la mia cagnetta e non vuole pagarmi il veterinario"

Violenta aggressione sotto i portici di via XX Settembre fra due clochard. Uno straniero, originario dell'Est, ha colpito con violenza al viso di un italiano. I due sono stati poi bloccati dagli agenti delle volanti che poi li hanno condotti in questura per accertamenti. A spiegare il possibile movente dell'aggressione è stata l'amica del ferito, sopraggiunta dieci minuti dopo, che dopo avere appreso di quanto era accaduto svela: "L'aggressore è infuriato con noi perchè gli abbiamo chiesto di pagare le cure del veterinario della nostra cagnetta messa incinta dal suo cane...".

Sotto i portici invece si racconta di una lite scaturita per la gestione del giaciglio dove chiedere l'elemosina: pare che  l'angolo fra via XX Settembre e via Ceccardi, davanti ad un grossa edicola, sia fra i più ambiti perchè al riparo da sole e pioggia e punto di grande passaggio di pedoni.

Anni fa sotto i portici di Piccapietra, nel cuore della city, un gruppo di clochard che dormiva sotto case di cartoni venne aggredito di notte nel sonno a bastonate da altri clochard. Una vendetta organizzata da un giovane dell'Est Europa infuriato perchè cacciato da quella baraccopoli.