Genova, strade blindate e protesta contro l'arrivo di Salvini a Sampierdarena

di Redazione

Un centinaio di persone ha manifestato contro il leader della Lega al grido di "Genova non si lega" e "Genova è solo antifascista"

Genova, strade blindate e protesta contro l'arrivo di Salvini a Sampierdarena

Un centinaio di persone sta manifestando al primo appuntamento genovese odierno di Matteo Salvini, che tra un paio d'ore interverrà alla chiusura della campagna elettorale per le regionali dove il Carroccio sostiene la conferma del presidente uscente Giovanni Toti. Imponente il dispositivo di sicurezza, che chiude piazza Settembrini nel quartiere di Sampierdarena.

Megafono, fischietti e gran fracasso, i manifestanti con la bandiera Antifa mostrano cartelli con scritte "Genova non si lega". "Genova è solo antifascista" e "fuori i fascisti dalla città", alcuni degli slogan scanditi. Poco meno di cento i supporter che attendono il leader della Lega oltre lo schieramento di Polizia.