Tags:

salvini Genova Bucci begato diga

Genova, Salvini a Begato: "Amo il sindaco Bucci, è la politica del fare"

di Redazione

"La ruspa demolisce e ricostruisce, magari fra qualche anno ci troveremo anche alle Lavatrici". Il leader della Lega contestato dagli studenti

"Amo il sindaco Bucci, è uno dei pochi uomini che amo. Rappresenta la politica del fare. Il modello Genova è lo stesso che stiamo offrendo ai cittadini di Reggio Calabria, con il primo storico candidato sindaco indicato dalla Lega, che dopo quaranta anni di chiacchiere potrebbe essere il protagonista della costruzione del ponte fra Reggio e Messina". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini durante una iniziativa elettorale nel quartiere di Begato a Genova, dove è in corso un'opera di riqualificazione urbanistica.

"Nel 2017 fra lo scetticismo generale dicemmo che ce l'avremmo messa tutta per abbattere la 'Diga di Begato, ricostruire il quartiere e trasferire le famiglie in alloggi più dignitosi. È bello tornare dopo tre anni e toccare con mano la ruspa che prima demolisce e poi ricostruisce. Promessa mantenuta. Dopo Begato magari fra qualche anno ci troveremo anche alle Lavatrici (altro quartiere popolare genovese in parte di edilizia pubblica)", ha detto Salvini.

Il leader della Lega Matteo Salvini è stato vivacemente contestato, e anche insultato, da circa una trentina di giovani ragazzi intervenuti al gazebo del partito nel quartiere popolare di Oregina. "Salvini carogna torna nella fogna", "fuori i fascisti dalle città", "torna a studiare", alcuni degli slogan scanditi. Tenuti a un chilometro di distanza, invece, gli esponenti del centro sociale "Terra di Nessuno", che hanno organizzato un presidio contro Salvini.