Genova ricorda la Grande Alluvione del 1970, 51 anni fa 43 morti e migliaia di sfollati

di Alessandro Bacci

 In tutto 948 mm d’acqua caduti in 24 ore, colpì soprattutto la bassa val Bisagno e Voltri per l'esondazione del Bisagno, il Fereggiano e il Leira

Genova ricorda la Grande Alluvione del 1970, 51 anni fa 43 morti e migliaia di sfollati
Il 7 ottobre di 51 anni fa Genova fu colpita dalla Grande Alluvione che mise in ginocchio la città causando la morte di 43 persone. La grande alluvione del 1970 colpì soprattutto la bassa val Bisagno e Voltri per l'esondazione del Bisagno, il Fereggiano e il Leira, e tutti gli altri torrenti in piena da Ponente a Levante. In tutto 948 mm d’acqua caduti in 24 ore.
 

Tredici i morti a Voltri, 8 dispersi mai più ritrovati. Migliaia di sfollati, negozi devastati, crollo del ponte di Sant'Agata e di un'ala del Biscione. In quell’alluvione si registrò la prima grande mobilitazione di solidarietà in Liguria degli “angeli del fango” che spalarono per settimane nelle vie della città. Allora però non c'erano gli stati di allerta e si capisce ora dal numero delle vittime del 1970, 43 morti, quanto sono importanti. 

Oggi con la costruzione dello scolmatore del Fereggiano, opera conclusa che devia in mare 100 metri cubi di acqua, il rifacimento della copertura del Bisagno (che può accogliere 850 metri cubi di acqua), e il grande scolmatore del Bisagno (400 metri cubi di acqua tolti alla portata del torrente) che dovrebbe essere concluso fra tre anni, la città è quasi al sicuro.