Genova, picchia e rompe lo sterno alla compagna: il figlio chiama la polizia. Denunciato

di Redazione

L'aggressore è un 28enne di origine ecuadoriane che è stato denunciato e allontanato, la donna salvata dagli agenti

Genova, picchia e rompe lo sterno alla compagna: il figlio chiama la polizia. Denunciato

Ha picchiato la compagna, fino a romperle lo sterno, davanti agli occhi del figlio che ha salvato la madre chiamando la polizia. L'aggressore, un uomo di 28 anni di origini ecuadoriane, è stato denunciato per lesioni aggravate ed è stato allontanato dall'abitazione. L'aggressione è nata per motivi di gelosia.

L'uomo ha iniziato a colpire la compagna, una giovane colombiana, con ginocchiate al petto. Quando gli agenti delle volanti sono arrivati, l'aggressore si è giustificato dicendo di essere stato aggredito dalla donna. Sul cellulare della vittima, però, c'erano le foto delle precedenti botte e aggressioni subite. Alla donna è stata refertata una prognosi di 30 giorni. I poliziotti hanno attivato il “protocollo Eva” e l’uomo è stato allontanato dall’appartamento, portando via i suoi effetti personali e restituendo le chiavi.