Condividi:


Genova, nave rumorosa, comandante denunciato per inquinamento

di Michele Varì

La portacontainer è ripartita: al prossimo scalo sarà fermata e ricontrollata. Si ipotizzano problemi alle pompe motori

E' stato denunciato per inquinamento acustico il comandante della mave ormeggiata da sabato al terminal Sech, a calata Sanità, segnalata da molti genovesi per il rumore dei suoi motori ad ogni ora del giorno e della notte.

Ad denunciare il responsabile della portaconainer Csav Tyndall, nave da 8600 TEU battente bandiera liberiana, di proprietà della compagnia Demsly Shipping Inc, sono stati i militari della Capitaneria di Porto che hanno svolto un sopralluogo a bordo dopo le segnalazioni dei citttadini.

Il rumore, fra l'altro, identico a quello denunciato dagliu abitanti di Pra' quando al terminal PSA attracca la nave Csav Traiguen, gemella della Tyndall. Stesso borbottio continuo. La protesta dei cittadini ha portato la Capitaneria di porto ad approfondire il problema. Nel pomeriggio di ieri, domenica, alcuni ispettori sono saliti a bordo della Tyndall per una verifica scoprendo così che effettivamente il tasso didecibel emesso dai motori era eccessivo, da qui è scattata la denuncia.

L'ipotesi più probabile è il rumore sia prodotto dai generatori ausiliari, messi in funzione per alimentare le pompe di zavorra. Queste, durante le operazioni di carico e scarico dei container, pompano acqua dentro e fuori dalle casse di zavorra per bilanciare la nave e permettere alle gru del porto di lavorare sempre in perfetta verticale.

Le banchine del porto di Genova non hanno ancora l'elettrificazione e quindi le navi che attraccano devono tenere in funzione questi motori ausiliari per generare la corrente necessaria ed azionare le pompe e molti altri servizi essenziali.

La denuncia impone al comandante della nave di risolvere il problema accertato, anche per rispettare le condizioni di lavoro dei marittimi che vi sono imbarcati: per questo al prossimo scalo la portacontainer sarà fermata e controllata.