Genova, lavori scolmatore Bisagno: il Tar della Campania sospende la risoluzione del contratto

di Edoardo Cozza

Per i giudici amministrativi non appare "ragionevole" e "proporzionato" lo stop alle attività: la decisione nel merito arriverà a dicembre

Genova, lavori scolmatore Bisagno: il Tar della Campania sospende la risoluzione del contratto

Novità per i lavori dello scolmatore del Bisagno, sospesi da aprile dopo che il consorzio ReseArch aveva ricevuto una interdittiva antimafia. Il Tar della Campania ha sospeso la risoluzione del contratto, dopo che nel mese scorso aveva già sospeso temporaneamente l'interdittiva antimafia: la decisione arriva a seguito dell'impugnazione da parte del consorzio del documento firmato dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, dopo il provvedimento della Prefettura di Salerno. 

Il Tar ha anche sospeso il provvedimento adottato dal Comune di Genova per l'appalto per la "progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori per il prolungamento della linea". Per i giudici amministrativi, non essendoci "risultanze probatorie adeguatamente supportate" su una infiltrazione della criminalità organizzata nelle attività del Consorzio non appare "ragionevole" e "proporzionato" lo stop alle attività. 

La decisione nel merito arriverà a dicembre.