Genova, in arrivo 3,3 milioni per 129 famiglie coinvolte dai lavori sul viadotto Bisagno

di Alessandro Bacci

Definiti gli indennizzi anche per le attività produttive, cifre da un minimo di 6 mila euro a un massimo di 60 mila

Genova, in arrivo 3,3 milioni per 129 famiglie coinvolte dai lavori sul viadotto Bisagno

Sono stati definiti gli indennizzi per le famiglie e le attività produttive coinvolte (le intese parlano di 'interferiti') dai lavori sul viadotto Bisagno, il cavalcavia sulla A12 Genova-Livorno oggetto di un'importante opera di manutenzione. La cifra globale individuata a seguito dell'accordo con Autostrade per i lavori nell'area del viadotto Bisagno-Gavette ammonta a 3 milioni e 321mila euro. Serviranno a compensare 129 nuclei familiari di cui 22 in zona rossa, 27 in fascia arancione rinforzata, 12 in fascia arancione e 68 in fascia gialla oltre a tre attività produttive al momento individuate. E' stato anche concordato che ci sarà un'ulteriore valutazione in caso di attività e cittadini che rientrassero tra i parametri ma non ancora inseriti. Ai nuclei familiari in fascia rossa andranno 60.000 euro, in fascia arancione rinforzato 45.000 euro, in fascia arancione 30.000 euro e 6.000 alle famiglie in fascia gialla. Stessa cifra di 6.000 euro sarà corrisposta alle attività produttive.

"Questa è una giornata importante, perché siamo arrivati a definire gli indennizzi per i nuclei familiari e le attività produttive interferiti dai lavori sul viadotto Bisagno", annunciano in una nota gli assessori alle Infrastrutture di Regione Liguria, Giacomo Giampedrone e ai Lavori Pubblici del Comune di Genova, Pietro Piciocchi al termine della riunione in Regione sul riparto degli indennizzi individuati a seguito dell'accordo con Autostrade per i lavori nell'area del viadotto Bisagno-Gavette.

Le cifre finali fanno parte di un lavoro fatto grazie alla Legge Pris (programmi regionali di interesse strategico) al quale si sono aggiunte le quote derivanti dall'accordo tra Regione Liguria, Comune di Genova e Autorità Portuale di Genova per 1 miliardo e mezzo di indennizzo per il crollo del ponte che ha consentito di triplicare l'indennità. "I criteri che abbiamo individuati per questa prima fase di lavori sul viadotto Bisagno Gavette - conclude l'assessore Giampedrone - verranno utilizzati anche per le opere che verranno effettuate in sponda sinistra".