Condividi:


Viadotto Bisagno, la protesta del Comitato con striscioni, cori e oggetti caduti dal ponte

di Anna Li Vigni

Sono 29 le famiglie che vivono nell’area a rischio. Nessuna proposta formale di indennizzo è stata fatta fino ad oggi

Al grido di 'basta case sotto i ponti' e brandendo alcuni pezzi caduti dal viadotto autostradale Bisagno, il comitato degli abitanti delle Gavette stamani a Genova ha organizzato un manifestazione di protesta davanti all'ingresso del Consiglio regionale della Liguria.

'Ministro Giovannini tiri fuori il nostro dossier', 'case invendibili: tutto il sacrificio di una vita', 'no carità, sì al trasferimento e 'non vogliamo altre vittime': sono gli striscioni srotolati dai manifestanti, che indossano magliette bianche con la scritta 'non uccideteci'.