Condividi:


Crollo lamiere dal viadotto Bisagno, Piana: "Interventi Autostrade insufficienti"

di Gregorio Spigno

Il Presidente dell'Attività Produttiva ha aggiunto: "Si chiedono sicurezza, tempi certi ed esenzioni tariffarie"

Alessio Piana, Presidente dell'Attività Produttiva, ha espresso le sue preoccupazioni a Telenord per quanto riguarda Autostrade.

"Quello che è successo ieri è un fatto gravissimo, che si è ripetuto e non dovrebbe succedere mai più. Autostrade è intervenuta per mettere in sicurezza il cantiere, ma questo non basta. Così come non basta che sia stata rimossa la ditta che aveva la responsabilità di quell'appalto. E' necessario trovare una soluzione per i residenti degli immobili al di sotto di quel viadotto".

"La situazione della nostra regione ormai è insostenibile, in particolare sul nodo genovese si registrano i maggiori disagi. Non c'è un minimo di programmazione, non ci sono interventi più risolutivi, è impensabile. I pannelli posizionati sono stati tolti e non più sostituiti, continuano i cantieri e le mancate risposte alle richieste di rivedere i pedaggi".

"Sulla problematica specifica dell'incidente che si è verificato ieri è stato subito convocato un tavolo urgente che si è svolto nel pomeriggio di oggi. I tentativi di confronto da parte di Regione con Società Autostrade sono costanti, purtroppo non sempre la Società, alla disponibilità dell'incontro e agli impegni che assume ai tavoli, fa seguire delle azioni concrete".

"Si chiede assoluta sicurezza, tempi certi sui cantieri, riposizionamento dei pannelli ed esenzioni tariffarie per le tratte maggiormente coinvolte da questi disagi: da Ovada al centro di Genova, dal centro a Sestri Levante e tutta la tratta della Valle Scrivia e della Val Polcevera. Dal punto di vista politico si è trovata un'unanimità di intenti".