Condividi:


Genova, il cadavere trovato sul Monte Moro è di un uomo morto da mesi

di Redazione

Gli abitanti della zona parlano di un eremita che si aggirava in quei luoghi, il corpo è stato trovato mummificato

L'uomo trovato morto ieri da un escursionista in un casotto dell'Enel sul monte Moro potrebbe essere una persona che viveva da tempo nella zona e che aveva scelto la cabina per ripararsi. Ancora da chiarire le cause del decesso che risalirebbe a diversi mesi fa visto che il cadavere era mummificato sarà l'autopsia che verrà disposta nelle prossime ore.  Il corpo dell'uomo, a causa l’impervietà dei luoghi, è stato recuperato con l’impiego dell’elicottero Drago.

Una storia che si è trasformata in un vero e proprio giallo. Alcuni testimoni affermano sul Monte Moro viveva una sorta di eremita, un uomo di circa sessantanni che talvolta scendeva in città per acquistare generi di prima necessità. Probabilmente si tratta di lui ma il verdetto arriverà solo dopo l'autopsia.