Genova, già 10 denunce per la manifestazione No Green Pass: stasera nuova protesta

di Alessandro Bacci

Guai in vista anche per la donna che ha attaccato con frasi sessiste una cronista e per un uomo che ha preso di mira un agente della Digos

Sono già dieci i manifestanti identificati e denunciati durante il corteo No Green Pass di sabato scorso. Si tratta di ragazzi che hanno guidato le persone in marcia nonostante l'appello della Digos a effettuare un presidio statico in piazza De Ferrari. Dovranno rispondere di interruzione di pubblico servizio e partecipazione a manifestazione non autorizzata. Per ora sono solo in dieci ma presto le denunce potrebbero triplicare visto che la Digos ha ripreso ogni singolo momento della manifestazione. I più a rischio sono le persone in testa al corteo che hanno aizzato la folla a muoversi anche senza autorizzazione. 

Guai in vista anche per la donna che ha attaccato con frasi sessiste una cronista presente in manifestazione per documentare quanto stava accadendo. La donna sarà querelata. Molti manifestanti hanno provato ad affermare che non c'è stato nessun attacco di questo tipo ma i video apparsi sui siti di informazione mostrano chiaramente il pesante attacco riservato alla giornalista. Preso di mira anche un agente della Digos quando il corteo era quasi ritornato a De Ferrari. Per colpa di pochi una manifestazione pacifica si è chiusa con una raffica di denunce.

Ma le proteste contro il Green Pass non si fermano. Questa sera alle 18.30, altra protesta in largo Pertini con organizzatori diversi da quelli di sabato. Venerdì prossimo, invece, alle 21.30 previsto un presidio al Porto antico in memoria di Giuseppe De Donno, il medico della cura del plasma iperimmune che si è tolto la vita la scorsa settimana.