Genova, fa irruzione in casa e poi picchia con posacenere e rapina settantenne: arrestata

di Michele Varì

Violenta aggressione in un'abitazione di San Fruttuoso: la rapinatrice, ex badante della sorella della vittima, fermata da inquilini e polizia

Genova, fa irruzione in casa e poi picchia con posacenere e rapina settantenne: arrestata

Venuta in possesso delle chiavi della casa ha fatto irruzione nell'appartamento di una settantacinquenne e per rapinarla l'ha aggredita picchiandola con un posacenere e prendendola più volte con violenza per i capelli.

Una pregiudicata di 55 anni si è fermata solo dopo avere udito delle grida nell'atrio delle scale dove nel frattempo erano sopraggiunti alcuni inquilini allarmati dalle urla dell'anziana: subito dopo nel palazzo sono giunti i poliziotti delle volanti della questura e del commissariato di San Fruttuoso che hanno bloccato e arrestato la donna, ora accusata di rapina pluriaggravata. Oltre alla settantenne al pronto soccorso dell'ospedale San Martino è finito anche un inquilino aggredito dalla cinquantenne perchè aveva tentato di impedirle la fuga.

La violenta rapina è avvenuta nella tarda mattinata di ieri in una via di San Fruttuoso: la donna arrestata conosceva bene la vittima perchè era stata badante della sorella.  Per entrare in casa ha usato un paio di chiavi dell'abitazione pare dimenticato dall'anziana sulla serratura della porta. Per non cercare di non farsi riconoscere la cinquantenne ha fatto irruzione nell'abitazione con una mascherina sul viso e un bavero alzato.