Genova, Dello Strologo ai partiti; "Decidere insieme"

di Redazione

"Non sono un nostalgico, non rivoglio la città di 15 anni fa. Ma sulle scelte voglio dire la mia e chiedo ci sia la massima condivisione"

Genova, Dello Strologo ai partiti; "Decidere insieme"

Ancora tutta da pensare la squadra di governo nel caso Ariel Dello Strologo vincesse le elezioni comunali, ma il candidato del centrosinistra spiega di aver "fatto un discorso molto chiaro alle forze politiche".

"Non ho ancora pensato a un eventuale vice o alla squadra di assessori, credo debba esserci un rapporto dialettico e importante tra il sindaco e il consiglio comunale - afferma all'ANSA -. Se sarò sindaco, come penso accadrà, quel rapporto sarà fondamentale e non considero una cosa sbagliata che le forze politiche partecipino alla formazione di una giunta. Ma è fondamentale per me, visto che la giunta dovrà lavorare con me, che io possa dire la mia su chi ne farà parte, dovrà esserci una condivisione delle scelte". Dello Strologo continua: "E' chiaro che finché non sappiamo come saranno andate le elezioni, quali saranno le preferenze espresse e le indicazioni dei candidati, non si potrà definire nulla. Poi ci saranno assessorati che dovranno avere competenze più tecniche, altri più politici, sarà tutto oggetto di riflessione".

Il candidato ha anche voluto specificare che esiste una squadra di collaboratori che sta lavorando a dossier tematici per affrontare la campagna, ma che i nomi "non sono quelli che avete letto". "Voglio essere chiaro - ha spiegato -, a me non interesserà restaurare ciò che era la città 15 anni fa, non sono un nostalgico, voglio guardare avanti".

"Qui a Genova abbiamo questo brutto vezzo di raccontarci male, ci piace definire noi stessi mugugnoni, ma io credo che Genova si debba volere bene e per questo serve un intervento sulla cura e sulla manutenzione della città".

"Noi vogliamo governare, non solo esprimere una voce critica come può fare ad esempio la candidata dei comunisti, Antonella Marras, ancorandosi a una politica di tipo identitario".

Sull'alleanza allargata, e quindi sul supporto di Italia Viva, Dello Strologo è possibilista: "La coalizione per vincere è una coalizione ampia, do per scontato che questa compagine multipla debba comprendere anche le forze riformiste,

Nei giorni scorsi sui quotidiani si era parlato di un team di "saggi" tra cui l'ex presidente della Regione Claudio Burlando.