Condividi:


Genoa, Faggiano: "Mercato? Fino al 5 ottobre possono esserci sorprese"

di Redazione

Il ds rossoblu: "Vedo il calciomercato e vedo il Napoli. La gara col Crotone è passata, ora dobbiamo confermarci"

Il direttore sportivo del Genoa Daniele Faggiano è tornato a parlare a Genoa Channel toccando numerosi argomenti. Il ds rossoblu ha presentato innanzitutto i nuovi acquisti Davide Zappacosta e Miha Zajc: "Sono state due trattative lampo. Su Zajc, quando ho saputo che voleva tornare in Italia ho preso la palla al balzo anche se c'è stata un po' di tensione perché la sua squadra tardava a mandare i documenti. Me lo ricordavo perché contro la mia ex squadra aveva fatto due gol in un 4-0, Empoli-Parma. Ho pensato: "Questa volta lo porto dalla mia parte. Zappacosta? Altra trattativa lampo. Quando ci ho pensato era un giocatore importante, era di proprietà di una squadra importante. Era una cosa quasi impossibile. Poi però ho parlato col ragazzo, vista la voglia e la serietà che aveva. La sua carriera parla per lui, abbiamo fatto un sacrificio col presidente. Portarlo dal Chelsea a qui non è stato semplice, il suo ingaggio non era di quelli di una squadra normale. Se l'è meritato, se l'è costruito con una carriera fatta di passione e voglia di arrivare. Può dare ancora molto."

Si aspettava un impatto del genere? "Spero che continuino ad incidere... Questa squadra è composta da oltre 30 giocatori, è un gruppo unito che vuol fare bene. Mi ha fatto piacere vedere l'esultanza di tutti, è sembrata una piccola liberazione."

Ci possiamo aspettare altre operazioni "Fino al 5 ottobre potranno esserci sorprese. Serve creare un gruppo prima di uomini e poi di calciatori, ma su questo metto entrambe le mani sul fuoco. Per gruppo intendo tutti, staff, impiegati, massaggiatori... Si sta cercando di lavorare bene con l'aiuto del presidente, ieri è stato qui per tutto l'allenamento, è presente e questo è importante."

Cosa vedo all'orizzonte per i prossimi giorni? "Vedo il calciomercato e vedo il Napoli. La gara col Crotone è passata, ora dobbiamo confermarci. Incontreremo una squadra importante, che quest'anno può giocarsela come sempre. Io spero che nei prossimi giorni potremo essere tutti più contenti".