Festival di Sanremo, tutto il cachet di Tiziano Ferro in beneficenza

di Giulia Cassini

La somma dovrebbe aggirarsi secondo indiscrezioni tra i 150.000 e i 200.000 euro

Festival di Sanremo, tutto il cachet di Tiziano Ferro in beneficenza

Tiziano Ferro e Fiorello saranno ospiti fissi di Sanremo, sul palco tutti i giorni, per scombinare le carte e ricordare la storia della kermesse. In città sperano tutti di incontrarli anche perché sono molto disponibili con i fan. Se già Tiziano ha svelato qualche anticipazione come gli omaggi a Mia Martini e a Modugno oltre al duetto con Massimo Ranieri legato anche al ricordo del 1988 in famiglia quando con "Perdere l'amore" era sceso il silenzio in salotto e il padre gli aveva preconizzato"E' lui il vincitore" è notizia invece delle ultime ore la decisione del cantante di fare ancora una volta un nobile gesto per il prossimo. E' ufficiale:  donarà in beneficenza tutto il cachet che riceverà per la partecipazione al Festival.

Saranno 5 gli enti che ne beneficeranno, con una sommma che dovrebbe aggirarsi tra i 150.000 e i 200.000 euro. Le associazioni di Latina sono: l’Avis, di cui Ferro è amabsciatore, la Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, il Centro Donna Lilith, che dal 1986 aiuta donne e minori vittime di maltrattamenti. Poi l’Associazione Valentina Onlus, per l'assistenza ai malati oncologici e l’Associazione Chance For Dogs per i cani abbandonati.  Nella nota stampa dei cinque enti si legge: “Siamo tutte strutture della provincia di Latina, che assistono quotidianamente, con estrema fatica e immenso amore, chi ha urgente bisogno di supporto. Tiziano ha scelto di dedicare la sua partecipazione a Sanremo alla città che l’ha visto nascere, sperare e sognare. E quei sogni diventano oggi una speranza in più per chi lotta ogni giorno sotto quello stesso cielo. Grazie di cuore Tiziano, da tutti noi”.

Tra le altre sorprese sul cantante la decisione di dare qualche anteprima sul progetto di un documentario che vedrà la luce a giugno e racconta i suoi (primi) 40 anni.  Ne è passato di tempo da quando, nel 1995, alla vittoria di Giorgia con "Come Saprei", l'artista sognava di partecipare all'Ariston. Oggi c'è, è tra i più attesi, e lancia una bella immagine della musica italiana.