Femminicidio Ceccarelli a Genova: il gruppo 'Al fianco di Mauro!' per dare voce alle donne

di Redazione

La prossima mossa sarà una fiaccolata da Lagaccio fino a via Colombo

Femminicidio Ceccarelli a Genova: il gruppo 'Al fianco di Mauro!' per dare voce alle donne

"Non sono solitamente da battaglie social, ma desideravo dare voce al fenomeno femminicidio, dato che ancora una volta ci ha colpito da vicino a Genova - spiega Alessia Orsini, amministratrice della pagina facebook "Al fianco di Mauro!", che conta oltre mille membri -. "Clara aveva fatto una denuncia contro ignoti, il grido deve essere ascoltato".

"Il gruppo facebook è nato venerdì scorso - prosegue la Orsini -, la sera stessa dell'assassinio. Conoscevo bene Clara e Mauro, suo figlio disabile, dato che siamo cresciuti insieme a Lagaccio, nello stesso quartiere. Ci conoscevamo tutti. Ultimamente c'eravamo un po' persi di vista dato che ognuno aveva la sua vita e le sue cose da fare, ma continuavamo a sentirci. Recentemente poi Clara aveva avuto un incidente e l'ho vista in ospedale andando a trovare mia zia".

"Quello che chiediamo al sindaco Bucci e al presidente della regione Toti è un aiuto concreto per il figlio Mauro, un ragazzo delizioso. Dolce e  silenzioso, che si mette in un angolo e scruta tutti - continua l'amministratrice -. Non può farcela da solo, ha bisogno del contatto umano, delle videochiamate e dei messaggini degli amici, come mi ha detto sua cugina".

"La prossima mossa che intendiamo fare - conclude - è una fiaccolata da Lagaccio a via Colombo. Ci stiamo battento per realizzarla ed aggiorneremo tempestivamente tutti nel gruppo".