Elezioni regionali Liguria, rinviata a domani la scelta del candidato centrosinistra-M5s

di Antonella Ginocchio

Si valuterà un “quarto nome” per la candidatura alla presidenza della Liguria, secondo quanto deciso oggi nel summit della coalizione

Un vertice fiume, durato cinque ore tra le diverse anime della coalizione centrosinistra-M5s ha portato ad una decisione: per la candidatura alla presidenza della Regione Liguria  occorre valutare un quarto nome. Non si trova infatti la quadra sui nominativi di Feruccio Sansa, Aristide Massardo e Ariel Dello Strologo. Ciascuno di loro, per differenti ragioni, scontenta alcune delle componenti della coalizione.

L’incontro di oggi, con base nella sede del Pd ligure, a Genova  (molti si sono collegati in video conferenza e fra questi anche l’onorevole Raffaella Paita di Italia Viva) quantomeno è servito per decidere di virare su un quarto nome. Cosa che non era scontata, visto che nei giorni scorsi il M5s premeva per una scelta tra Massardo e Sansa. Nessuno dei due nomi, però, incontra il favore pieno del Pd ligure che, infatti, aveva dato mandato pieno al segretario regionale, Simone Farello di condurre le trattative, senza escludere la possiiblità di rottura. 

Tra coloro che potrebbero entrare in lizza, in pole position ci sarebbe Paolo Bandiera, uomo del terzo settore.

Ma per saperlo bisognerà attendere domani pomeriggio. Il nuovo vertice inizia alle 17,30