Tags:

draghi camera replica Discorso

Draghi alla Camera:  “Occorre migliorare la giustizia civile e penale”

di Antonella Ginocchio

Il premier incaricato: “La durata dei processi sia ragionevole, in linea con quella del resto d'Europa”

Nella sua replica alla Camera, il premier incaricato, Mario Draghi ha  ribadito che il Il governo si impegna a "migliorare la giustizia civile e penale". In particolare si è soffermato  sulla necessità di "un processo giusto e di durata ragionevole , in linea con la durata degli altri Paesi europei".  Draghi ha evidenziato l’urgenza di accelerare gli iter burocratici, snellendo la burocrazia.

E poi la necessità  per l'Italia di difendersi dalla corruzione  che “deprime l'economia" ."Un Paese capace di attrarre investitori deve difendersi dai fenomeni corruttivi: questi portano a effetti depressivi sul tessuto economico e sulla libera concorrenza", ha detto. A proposito di concorrenza,  Draghi ha  evidenziato k'intento  di difendere il made in Italy  e, ancora: “Nel medio periodo, per la “ripartenza”, il tema delle piccole e medie imprese “comporta e incrocia internazionalizzazione, accesso al capitale, investimenti, per rafforzare la nostra manifattura e renderla più competitiva. Sostenere l’internazionalizzazione, potenziare il credito imposta per investimenti in ricerca e sviluppo nel Mezzogiorno e consulenza per la quotazione delle pmi. Dobbiamo estendere il piano di industria 4.0 per favorire e accompagnare le imprese nel processo di transizione tecnologica e sostenibilità ambientale”.

L’ex presidente della Bce non ha trascurato il tema carceri: “Non dovrà essere trascurata la condizione di tutti coloro che lavorano e vivono nelle carceri, spesso sovraffollate, esposte a rischio e paura del contagio e particolarmente colpite dalla funzione necessarie a contrastare la diffusione del virus”.

Il governo si impegna a “migliorare la giustizia civile e penale”. Draghi si è soffermato e sulla necessità di “un processo giusto e di durata ragionevole in linea con la durata degli altri Paesi europei”.

Ed infine uno sguardo rivolto allo sport: "È un mondo profondamente radicato nella nostra società e nell'immaginario collettivo, fortemente colpito dalla pandemia. Questo governo si impegna a preservare e sostenere sistema il sportivo italiano tenendo conto della sua peculiare struttura e dei molteplici aspetti che lo caratterizzano, non solo in relazione all'impatto economico, agli investimenti e ai posti di lavoro ma anche per il suo straordinario valore sociale, educativo, formativo, salutistico", ha ribadito Draghi