Condividi:


Distanziamento treni Liguria, Toti risponde alla critiche: "Ma il Pd non si vergogna?"

di Redazione

Il governatore: "Nel Pd litigano da ore ma evidentemente su una cosa sono d’accordo: bloccare e impaurire la Liguria!"

"Ma non si vergogna il Pd ligure a parlare di treni dopo l’ennesimo casino messo in piedi dal suo Governo e da due ministri che litigano sul da farsi alle spalle degli italiani senza prendersi una responsabilità? Un Governo che ancora una volta si sta dimostrando inadeguato, cercando di cambiare le regole durante un weekend di piena estate, creando confusione tra chi viaggia e lasciando a piedi passeggeri e turisti." Così il presidente della Liguria Giovanni Toti risponde alle critiche arrivate nei suoi confronti per la decisione di non applicare l'ordinanza del ministro Speranza sul distanziamento a bordo del trasporto pubblico. Il governatore ha deciso di mantenere l'ordinanza regionale in vigore.

"Invece di criticare, il Pd cerchi prima di capire a quale ministro vuole dare ragione, quello dei Trasporti o quello della Salute? Da ore litigano ma evidentemente su una cosa sono d’accordo: bloccare e impaurire la Liguria! Prima lo hanno fatto con le autostrade, ora con i treni... sulla coerenza in effetti, abbiamo poco da lamentarci." Conclude Toti.