Condividi:


Dal Porto Antico ai musei e ai palazzi storici di Genova le "altre" proposte per Capodanno

di Redazione

Fitto programma di eventi tra arte, musica, brindisi e pattinaggio

Via Garibaldi, i palazzi dei Rolli, il museo di palazzo Bianco e palazzo Tursi presentano un programma vario e interessante.  La notte di Capodanno può iniziare dall’atrio del museo di palazzo Bianco, con “Pinocchio al museo”, un adventure game a metà tra il videogioco e la caccia al tesoro. Serve circa un’ora di tempo e uno smartphone per trovare i QR Code nascosti, risolvere gli enigmi disseminati nei palazzi ed effettuare scelte che modificheranno la storia di Collodi. Sarà un nuovo modo per vivere il museo, le partenze sono tre: alle 20.30; 22.00; 0.15 (Informazioni al Bookshop Musei di Strada Nuova 010 2759185 Prenotazioni: www.happyticket.it).

Nel quadro delle aperture straordinarie dei Palazzi dei Rolli per la notte di Capodanno aprirà anche quest’anno il palazzo Tobia Pallavicino, sede cinquecentesca della Camera di Commercio di Genova, in via Garibaldi 4. Dalle 21 all’una saranno aperti e visitabili liberamente l’atrio e il piano nobile, con la straordinaria bellezza della Sala Dorata con i celebri specchi, gli stucchi dorati e gli affreschi di Lorenzo De Ferrari.

Anche palazzo Nicolosio Lomellino, gioiello di proprietà privata di via Garibaldi 7, propone una giornata speciale per Capodanno alla scoperta di Bernardo Strozzi. Martedì 31 dicembre, dalle 10 alle 18 e dalle 21 all’una sarà possibile scoprire le opere e la carriera del prete genovese a cui è dedicata la mostra monografica “Bernardo Strozzi (1582-1644). La conquista del colore” festeggiando l’inizio del 2020 con un brindisi speciale. La mostra, con oltre quaranta opere, presenta anche circa 15 opere mai esposte e cinque inediti assoluti. Per informazioni e prenotazioni: 010 0983860 (orario lavorativo) – cell. 3938246228 (prefestivi/festivi o su www.palazzolomellino.org)

In più dalle ore 22 la via, gli atri dei palazzi e di Tursi saranno animati dalla “Tanto Grass Gang Band”, che proporrà cadenze jazz, pop e funk coinvolgendo il pubblico nella musica e nel balloDalle ore 23,30 brindisi e un benvenuto al 2020 nel cortile di palazzo Tursi e dopo la mezzanotte ancora musica sulle note del violino Vuillaume (liutaio prediletto da Paganini) di Andrea Cardinale, della chitarra Ramirez (appartenuta a Andres Segovia) di Josè Scanu e del flauto di Gaia Godani per ascoltare celebri brani di Nicolò Paganini e Gioachino Rossini arrivando al '900 con il tango classico e di Piazzolla con un occhio alla musica del cinema e un omaggio alla canzone classica e non solo.

La piazza delle Feste con vista sul Porto Antico si aprirà alle 22.00 (ingresso libero) a Calata Falcone Borsellino con l‘orchestra di Fiati della Città di Cinquefrondi e i suoi 50 elementi propongono un repertorio musicale di alta qualità che spazia dai brani classici di Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini fino ad arrivare a Enrico Morricone, Nicola Piovani e Leonard Cohen. La serata sarà presentata da Max Repetto con la partecipazione straordinaria di Andrea Carlini. Dopo il brindisi di mezzanotte il divertimento prosegue fino all’alba con uno scatenato DJ SET. 

A piazzale Mandraccio si potranno trovare gli artisti della XIX edizione di “Circumnavigando - Festival Internazionale Circo Teatro - Fool Immersion” sotto il tendone da circo dalle ore 22 uno spettacolo unico fatto di acrobazie, teatro, danza e musica insieme alla Compagnia My Laika/Side Kunst Cirque (ingresso a pagamento).  

Anche per più piccoli e le loro famiglie “La città dei bambini e dei ragazzi” nei Magazzini del Cotone dalle 21 resterà aperta tutta la sera con un programma di giochi, laboratori e animazioni speciali: uno stravagante scienziato accompagnerà i bambini alla scoperta dei cambiamenti climatici e del sempre più delicato equilibrio dell’ecosistema, mentre giocolieri ed equilibristi daranno il benvenuto ai partecipanti alla serata e introdurranno al colorato e festoso Circobus. (Ingresso a pagamento). Non si può trascurare poi “San Silvestro sul Ghiaccio” la pista di pattinaggio sarà aperta (ingresso a pagamento) dalle 22 alle 5 del 1 gennaio. Un Capodanno con tanta musica, luci e brindisi a mezzanotte. 

Cultura, cena di gala e tante sorprese tra brindisi e festeggiamenti in uno dei cuori pulsanti del turismo cittadino. Palazzo Ducale si apre alla città e le sue mostre saranno visitabili fino 2 per festeggiare l’ultima notte dell’anno all’insegna dell’arte e della bellezza.  In più “Aspettando gli Anni Venti” esattamente un secolo dopo, un cenone in stile e con l’accompagnamento della Genova Swing Band e naturalmente la mostra “Anni Venti in Italia”.E’ prevista anche l’accoppiata visita alla mostra “Anni Venti in Italia” e brindisi di mezzanotte con spumante, panettone e mandarini nel Loggiato del Cortile Maggiore di Palazzo Ducale.Anche per gli appassionati di Hitchcock e Banksy ci sono varie possibilità, per chi vuole trascorrere un Capodanno originale all’insegna dell’arte: la serata si snoderà tra Buffet & Drink nella sala del Fondaco di Palazzo Ducale e le mostre “Il secondo principio di un artista chiamato Banksy” e “Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures”. Una serata esclusiva, con locale dedicato, buffet e brindisi di mezzanotte oppure spumante, panettone e mandarini sempre nel Loggiato del Cortile Maggiore di Palazzo Ducale.

 

Il programma completo al sito visitgenoa.it