"Tricapodanno": uno dei più lunghi party di sempre per accendere Genova e il 2020

di Giulia Cassini

Dal 29 al 31 dicembre eventi per tutti i gusti e le età

Per salutare il 2019 e accendere la luce su un 2020 propizio, con una buona dose di allegria, e il coinvolgimento di tutte le generazioni e dei rispettivi gusti musicali non poteva bastare un giorno solo. Ecco perchè quest'anno si parla di "Tricapodanno": una festa per tutti i gusti dal 29 al 31 dicembre.  Ben tre notti di eventi con piazza De Ferrari come cuore pulsante della città, salotto aperto a cittadini e turisti per un grande abbraccio collettivo che vedrà una vera e propria sfilata di cantanti, musicisti Dj, youtuber e rapper.

Grazie al sostegno di Salini Impregilo, Iren ed Esselunga, oltre che con i proventi dell'imposta di soggiorno,  Genova potrà proporre ai suoi visitatori e ai genovesi una programma di festeggiamenti “no-stop”. L'idea è quella anche di favorire le permanenze più lunghe della classica notte "mordi e fuggi".  Triplicare le proposte significa anche questo. "Genova va vissuta a lungo - ha dichiarato il sindaco Bucci - vivere la città significa dal nostro punto di vista offrire un ventaglio il più possibile diversificato di proposte, che poi è anche un modo di far apprezzare i mille volti di Genova". Una reazione anche ad un autunno difficile e un modo di vedere con un pizzico di positività il 2020.

Il tutto sarà diretto, animato e condotto da Alberto Pernazza, che molti ricorderanno nel gruppo degli Ex Otago, ora anche opinionista in radio e tv, dopo una lunga esperienza anche come trend-setter, esperto di moda, musica e costume insieme con Dj 7&8 del genovesissimo Giovanni Carrara come dj resident.

La tre giorni di “divertimento no-stop” inizierà domenica 29 dicembre con Giovanni Toti e Marco Bucci alle 20 per i saluti istituzionali per poi dare spazio ai Mates. Si tratta del gruppo di creator più seguito sul web, nato nel 2015 grazie all’incontro di Anima, St3pny, Surry e Vegas, vere e proprie star di internet a cui, nel 2018, si è unito Jayden, la mascotte umanoide con le sembianze di un panda, nel ruolo di produttore musicale. Alle 22.00 sarà il momento della musica di Gabry Ponte, dj di fama mondiale oltre che produttore discografico e conduttore radiofonico. Gabry Ponte ha collaborato e collabora con importanti artisti del panorama musicale: nel 1998 comincia la sua collaborazione con Maurizio Lobina e Jeffrey Jey (Gianfranco Randone) con i quali crea gli Eiffel 65, da cui si separerà nel 2005, solo per rammentare alcuni passaggi della sua carriera.

Lunedì 30 dicembre alle 20, una giornata all’insegna di giovani protagonisti del mondo dello spettacolo come Awed e i suoi amici, un trio di giovanissimi youtuber che rispondono ai nomi di Simone Paciello, in arte Awed, youtuber, scrittore e attore italiano; Riccardo Dose, anche lui youtuber e attore italiano che ha fatto dell’ironia e della parodia i suoi caratteri distintivi; altro componente del gruppo è Amedeo Preziosi. 

Altro rapper, questa volta genovese, presente sul palco di De Ferrari sarà Cromo al secolo Matteo Cerisola, classe 1998. Dopo vari riconoscimenti raccolti nel mondo stream, nel 2018 pubblica il suo album di esordio “Oro cromato” coinvolgendo amici e colleghi: Vegan Jones, Young Slash, Vaz Tè. La serata prosegue, alle 22.00, con i Boomdabash, gruppo rap pugliese (il cui nome viene da boom da bash, "esplodi il colpo") attivo già dal 2002 nel panorama musicale italiano. Negli anni i Boomdabash possono vantare prestigiose partecipazioni ai migliori festival reggae d'Europa e d'Italia, tra cui si ricorda il Rototom Sunsplash e l'Arezzo Wave e l’MTV New Generation Contest. Ricordiamo nel 2018 “Barracuda”, con un featuring Fabri Fibra e Jake La Furia e “Non ti dico no”, con Loredana Berté e infine nel 2019, la band ha partecipato al Festival di Sanremo con la canzone "Per un milione".

Nella sera di san Silvestro, martedì 31 dicembre, l’appuntamento della lunga notte di Capodanno sarà preceduto intorno alle 21, dai saluti istituzionali del presidente regionale Giovanni Toti e del sindaco genovese, Marco Bucci e di seguito sarà il momento, alle 21.30, del rapper Tedua vulgo Mario Molinari- nato nel 1994 a Cogoleto e cresciuto a Milano. Attivo dal 2014, è del 2017 il suo primo progetto discografico distribuito da una major, nel 2018 l'album “Mowgli – il disco della Giungla” è primo nella classifica di vendita. La festa che entrerà nel vivo alle 22.30 con un’artista del calibro di Giusy Ferreri che ha bisogno di poche presentazioni. Nel 2015 la canzone "Roma-Bangkok", in cui Giusy Ferreri duetta con Baby K, si afferma come tormentone dell'estate, cosa che si è ripetuta nel 2018, quando vince insieme a Takagi & Ketra, il Wind Summer Festival 2018 con Amore e capoeira.

"E' un invito a Genova - ha commentato il presidente della Regione Luguria Giovanni Toti- ma è anche un modo di veicolare l'immagine della nostra terra e di dimostrare che qui si sta bene.  Dopo l’8 dicembre con la presentazione dei giochi di luce e il Babbo Natale gigante che racconterà, fino alla fine delle festività, quanto sono speciali la sua fabbrica dei regali e il Natale a Genova, con gli eventi di Capodanno la nostra città si qualifica a tutti gli effetti come una meta turistica anche fuori dalla stagione estiva".


La tre giorni di “divertimento no-stop” inizierà domenica 29 dicembre con Giovanni Toti e Marco Bucci alle 20 per i saluti istituzionali per poi dare spazio ai Mates. Si tratta del gruppo di creator più seguito sul web, nato nel 2015 grazie all’incontro di Anima, St3pny, Surry e Vegas, vere e proprie star di internet a cui, nel 2018, si è unito Jayden, la mascotte umanoide con le sembianze di un panda, nel ruolo di produttore musicale.


Alle 22.00 sarà il momento della musica di Gabry Ponte, dj di fama mondiale oltre che produttore discografico e conduttore radiofonico, che anima dal 1993, con la sua musica, le discoteche italiane e non solo, scalando le classifiche dance nazionali e internazionali e vincendo premi prestigiosi nel campo discografico, tra cui diversi dischi di platino. Gabry Ponte ha collaborato e collabora con importanti artisti del panorama musicale: nel 1998 comincia la sua collaborazione con Maurizio Lobina e Jeffrey Jey (Gianfranco Randone) con i quali crea gli Eiffel 65, da cui si separerà nel 2005. Dagli anni Duemila sono usciti decine di singoli, oltre a una serie di raccolte con remix e tre EP, affermandosi grazie anche la vendita, ogni anno, di milioni di dischi.


Lunedì 30 dicembre alle 20, una giornata all’insegna di giovani protagonisti del mondo dello spettacolo come Awed e i suoi amici, un trio di giovanissimi youtuber che rispondono ai nomi di Simone Paciello, in arte Awed, youtuber, scrittore e attore italiano; Riccardo Dose, anche lui youtuber e attore italiano che ha fatto dell’ironia e della parodia i suoi caratteri distintivi; altro componente del gruppo è Amedeo Preziosi. 

Il tris di giovani artisti sono tutti particolarmente famosi, amati e seguiti sul web dal pubblico più giovane: ad esempio Awed ha un canale che raccoglie 2,2 milioni di iscritti con 588 milioni di visualizzazioni dei suoi video.


Altro youtuber, questa volta genovese, presente sul palco di De Ferrari sarà Cromo al secolo Matteo Cerisola, classe 1998. Ha iniziato quindicenne la sua avventura musicale aspirandosi ai primi rapper americani “old-school” e ha creato uno stile unico e originale che lo ha reso subito riconoscibile. Dopo vari riconoscimenti raccolti nel mondo stream, nel 2018 pubblica il suo album di esordio “Oro cromato” coinvolgendo amici e colleghi: Vegan Jones, Young Slash, Vaz Tè. 

 

La serata prosegue, alle 22.00, con i Boomdabash, gruppo rap pugliese (il cui nome viene da boom da bash, "esplodi il colpo") attivo già dal 2002 nel panorama musicale italiano. Negli anni i Boomdabash possono vantare prestigiose partecipazioni ai migliori festival reggae d'Europa e d'Italia, tra cui si ricorda il Rototom Sunsplash e l'Arezzo Wave e l’MTV New Generation Contest. Grazie a numerose collaborazioni con altri artisti come Fedez, Bluebeaters, Alessandra Amoroso, J-Ax, Sud Sound System, Alborosie e Gentleman continuano ad affermarsi nel panorama artistico italiano. 

Ricordiamo nel 2018 “Barracuda”, con un featuring Fabri Fibra e Jake La Furia e “Non ti dico no”, con Loredana Berté e infine nel 2019, la band ha partecipato al Festival di Sanremo con la canzone "Per un milione".


Nella sera di san Silvestro, martedì 31 dicembre, l’appuntamento della lunga notte di Capodanno sarà preceduto intorno alle 21, dai saluti istituzionali del presidente regionale Giovanni Toti e del sindaco genovese, Marco Bucci e di seguito sarà il momento, alle 21.30, del rapper Tedua vulgo Mario Molinari- nato nel 1994 a Cogoleto e cresciuto a Milano. Attivo dal 2014 dopo aver pubblicato in free download le sue canzoni, è del 2017 il suo primo progetto discografico distribuito da una major, nel 2018 l'album “Mowgli – il disco della Giungla” è primo nella classifica di vendita.


Lo show di Tedua, precede la vera punta di diamante della serata, con la festa che entrerà nel vivo alle 22.30 con un’artista del calibro di Giusy Ferreri che ha bisogno di poche presentazioni.

L’artista di origine palermitana è stata protagonista nel 2008 della I edizione del talent show italiano “X Factor”, questa esperienza le ha permesso di affermarsi in campo discografico con diversi EP e a partecipare a tre edizioni del Festival di Sanremo nel 2011, 2014 e 2017 rispettivamente con Il mare immenso, Ti porto a cena con me e Fa talmente male.

Nel 2015 la canzone "Roma-Bangkok", in cui Giusy Ferreri duetta con Baby K, si afferma come tormentone dell'estate, cosa che si è ripetuta nel 2018, quando vince insieme a Takagi & Ketra, il Wind Summer Festival 2018 con Amore e capoeira.

Durante tutte le tre serate, nell’intervallo degli spettacoli, saranno trasmesse sugli schermi del palco alcune “pietre miliari” della storia del rock a cominciare, domenica 29, dal concerto di Woodstock del 1969, a seguire, lunedì 30, il film del 1971 dei Pink Floyd a Pompei e infine, martedì 31 dicembre, il concerto del 2016 dei Rolling Stones a Cuba. 

Ogni aggiornamento del programma di tutte le manifestazioni legate al Capodanno saranno sul sito visitgenoa.it