Covid a Genova: sale a cinquanta il numero dei bengalesi positivi al virus

di Michele Varì

Nessuno è grave: la comunità per sdebitarsi con i medici avvia raccolta di offerte per il San Martino

Covid a Genova: sale a cinquanta il numero dei bengalesi positivi al virus

Sale a cinquanta il numero dei bengalesi positivi al Covid. Lo riferisce Abdul, ristoratore del centro storico portavoce dell'Associazione Bangladesh di Genova a cui fanno capo circa tremila bengalesi residenti nella provincia di Genova.

"Fra i positivi ci sono operai della Fincantieri e di altri cantieri navali della città - riferisce Abdul - ma anche ristoratori, fra cui camerieri, come il ragazzo che lavora al Sushi di De Ferrari, fra i primi a scoprirsi positivi, ma non il primo in assoluto".

Fra i bengalesi positivi anche un portavoce della moschea di Sottoripa (nella foto), nel centro storico, che per questo la scorsa settimana è stata chiusa.

Proprio in seguito a queste emergenza la comunità bengalese di Genova si è sentita in dovere di allestire una raccolta di fondi fra i connazionali da donare all'ospedale San Martino, referente regionale della lotta al coronavirus con il reparto di malattie infettive diretto dal professor Matteo Bassetti.