Condividi:


Coronavirus Liguria, 139 soggetti controllati: nessuno è positivo

di Redazione

Le ultime notizie riferite dalla Regione: oltre 4000 mila telefonate a 112 e 118

Sono stati 139 i soggetti in sorveglianza in Liguria per l'allarme coronavirus, ma nessuno è risultato positivo. Al momento, ci sono ancora quattro tamponi effettuati su due persone da esaminare . Le nove persone provenienti da Codogno e Piacenza in isolamento a Montemarcello sono risultate tutte negative ai test.

Sei delle persone sorvegliate sono ad Imperia, 32 a Savona (di cui 6 provenienti dalle zone a rischio),  15 a Genova, 25 nel Tigullio e 61 alla Spezia di cui 44 sbandieratori di Lerici

Oltre 4150 telefonate al 112, per la maggior parte legate alla questione coronavirus, ma "saranno 5000 a fine giornata, un volume importante. Stiamo implementando il servizio". Lo ha detto il governatore Giovanni Toti durante il punto sulla situazione legata all'emergenza legata al Covid-19 effettuato in Regione Liguria. La Regione sta formando altro personale che sia "in grado di fornire risposte accurate - ha detto Toti -. Il tema non è la velocità di risposta ma soprattutto l'appropriatezza di risposta. Rafforzeremo il servizio ma sono sicuro che il numero delle chiamate, pur elevato, si stabilizzerà".

La dichiarazione di stato d'emergenza ha "comportato una riduzione delle scorte sangue che devono essere mantenute costanti". Lo ha detto l'assessore alla sanità della Regione Liguria Sonia Viale parlando durante il punto sulla questione Coronavirus in Regione Liguria. "Abbiamo chiesto con le dovute cautele di proseguire nel ricordare che le donazioni si possono continuare a fare - ha concluso Viale - ovviamente con ulteriori verifiche aggiuntive sullo stato di salute dei donatori".