Coronavirus, il certificato a scuola necessario solo per malattie infettive

di Redazione

La nota di Alisa, ecco tutte le direttive per il ritorno in aula

Coronavirus, il certificato a scuola necessario solo per malattie infettive

Alisa ha trasmesso una nota esplicativa agli uffici competenti contenente chiarimenti in merito alle modalità di giustificazione delle assenze da scuola e alle misure di prevenzione. Per le scuole il certificato medico è necessario, solo per assenze dovute a malattia infettiva soggetta a notifica obbligatoria e di durata superiore a 5 giorni. Il certificato medico non è necessario se l'assenza è riferibile esclusivamente al periodo di chiusura della scuola prevista da ordinanza, anche per periodi superiori a 5 giorni e non è intervenuta una malattia infettiva soggetta a notifica obbligatoria. Per le assenze per le quali non è previsto il certificato medico, le famiglie sono tenute a produrre in forma scritta un'autocertificazione che riporti di: "Non aver contratto una malattia infettiva soggetta a notifica obbligatoria, non aver soggiornato in zone endemiche e non aver avuto contatti con casi sospetti o confermati".

Rispetto alle misure di prevenzione, Alisa ha chiarito le caratteristiche che devono avere i prodotti da utilizzare per la disinfezione della cute e delle superfici. Le soluzioni idroalcoliche per il lavaggio mani: devono essere un presidio medico chirurgico contenenti la quantità minima di alcol del 60%. I prodotti disinfettanti a base di cloro o alcol per le superfici devono contenere ipoclorito di sodio in percentuale dello 0,1% (corrispondente 1.000 ppm) ed essere presidi medico chirurgici. Si raccomanda di non usare la candeggina domestica né l'alcol denaturato al 95% perché non sono presidi medici chirurgici. Alisa infine invita a leggere attentamente la composizione dei prodotti per un uso corretto, in particolare per il tempo di contatto con le superfici.