Condividi:


Coronavirus, Garassino: "Controllo degli smartphone? Può essere utile per limitare gli spostamenti"

di Redazione

L'assessore: "Uscire può mettere a rischio la propria salute e quella dei propri cari"

Il nodo legato alla sicurezza è seguito con molta attenzione a Genova. I controlli per far rispettare le norme previste dal decreto contro il coronavirus sono una priorità. L'assessore alla Sicurezza del Comune di Genova Stefano Garassino parla a Telenord della possibilità di utilizzare il controllo degli smartphone per monitorare gli spostamenti: "Molte persone non hanno ancora capito la pericolosità di uscire spesso, alcuni cassieri mi parlano di persone che vanno anche 4 volte al giorno al fare la spesa. Fanno male a loro stessi e ai loro cari. Controllare i cellulari è una misura utile, e ci darebbe la possibilità di monitorare meglio le uscite dei cittadini. Le prove con i droni sono andate molto bene, continueremo a garantire la sicurezza dei cittadini e punire chi non rispetta le norme. Ogni strumento tecnologico che ci permette di controllare meglio gli spostamenti e la sicurezza dei cittadini è una cosa positiva."

Come saranno utilizzati i droni? "Sabato abbiamo effettuato un giro sperimentale e in breve tempo siamo riusciti a controllare diverse zone del territorio. Anche qui ci sono delle leggi da seguire e vogliamo fare tutto in modo conforme. È un utile strumento per controllare più territori con meno uomini."

Come è andata negli uffici postali? "La situazione negli uffici postali è andata bene. Mi hanno detto che l'unico problem si è registrato a Sampierdarena, dove si sono riversate più persone a causa di alcuni altri uffici chiusi. In centro molto bene. È ovvio che se c'è un numero elevato di persone che decidono di uscire alla stessa ora un po' di code si formano. Bisogna magari imparare a fare la spesa in orari differenziati. Si può fare anche la spesa alle 2 o alle 3 non solo al mattino."

Il caso di via Sestri: "Qui si è scatenata una polemica quando bastava fare un conto delle attività commerciali aperte nella via. Abbiamo messo in campo dei controlli aggiuntivi in via Sestri dove c'è una pattuglia fissa la mattina. È ovvio che ci sia un passaggio di un numero più elevato di cittadini che vanno a fare la spesa."

"Ricordiamo che meno si esce meglio è. Anche la spesa sarebbe meglio farla più abbondante per uscire di meno e non cerchiamo escamotage perchè uscire significa mettere a rischio la propria salute e la salute dei propri cari."