Coronavirus, è morto Giacobbe, direttore della RSA S. Camillo di Genova

di Redazione

Contagiato dal Covid-19, aveva 63 anni, era un noto politico savonese. La struttura sotto indagine da parte della Procura per gli anziani morti

E' morto Carlo Giacobbe, direttore amministrativo della RSA San Camillo di Genova, una delle residenze per anziani indagate dalla Procura di Genova per l'alto numero di contagi e di decessi.

Carlo Giacobbe aveva 63 anni, e proprio all'interno dell'istituto era stato contagiato dal Covid 19 quando, era marzo, nella struttura un focolaio di Covid aveva ucciso 29 anziani su 136 ospiti. A metà aprile inoltre alla San Camillo era morto a causa del covid anche un operatore socio-sanitario di 59 anni. Giacobbe era stato ricoverato per alcuni giorni all'ospedale San Paolo di Savona, poi era stato dimesso ma le sue condizioni sono peggiorate negli ultimi giorni con un nuovo trasferimento d'urgenza all'ospedale San Martino di Genova. Questa mattina il decesso.

Le reazioni

"Ho conosciuto Carlo Giacobbe come sindaco di Vado Ligure nei momenti decisivi per il futuro della sua comunità. L'ho conosciuto come dirigente politico, ma soprattutto come persona di grande valore. Sono molto vicina ad Anna e a tutta la loro famiglia", scrive in una nota Raffaella Paita (Liguria Viva).

Anche il PD ligure ha lasciato un messaggio di cordoglio per la sua morte: "Carlo ha dedicato la sua vita alla politica e all'amministrazione, ha militato, sin da ragazzo, nella Fgci diventandone segretario alla fine degli anni Settanta. È stato dirigente del Pci e ha partecipato attivamente alla nascita del Pds, di cui, a inizio anni Novanta, ha assunto la carica di segretario provinciale a Savona. È stato vicepresidente della Provincia di Savona, sindaco di Vado Ligure, consigliere comunale a Varazze e membro dell'esecutivo regionale di Anci. Una vita intensa, finita troppo presto. Ricordiamo di lui l'altissimo senso delle istituzioni, il grande rigore morale, la grande intelligenza, la preparazione politico-amministrativa e l'impegno instancabile per il suo territorio. Ci mancherai Carlo".