Condividi:


Coronavirus, Conte frena: "La riapertura degli stadi è inopportuna"

di Redazione

Il premier gela i tifosi sulla possibilità di tornare sugli spalti: "L'assembramento è inevitabile"

Arriva una doccia fredda per i tifosi in vista della prossima stagione di calcio. Il premier Giuseppe Conte chiude di fatto alla possibilità di una prossima apertura degli stadi durante questa fase della pandemia di Covid19: "Per quanto mi riguarda - ha affermato alla festa del quotidiano 'Il Fatto' - la presenza allo stadio così come a manifestazione dove l'assembramento è inevitabile, non solo sugli spalti ma anche in fase di entrata e uscita, non è assolutamente opportuna". Un presa di posizione netta da parte del premier che per il momento frena sulla riapertura degli stadi al pubblico, specie in questa fase.