Condividi:


Coronavirus, a Genova esaurite le mascherine con le valvole

di Redazione

Terminate nelle farmacie, azzerate anche le scorte dei gel disinfettanti

"Le mascherine con le valvole e più filtri sono esaurite in tutte le farmacie di Genova, così come i gel alcolici per la disinfezione delle mani, mentre le mascherine monouso senza valvole, che servono a poco per prevenire il contagio dal coronavirus, in alcune farmacie si riescono ancora a trovare". Così il vice presidente di Federfarma Genova Giuseppe Castello fa il punto sulla situazione delle mascherine sanitarie andate a ruba nell'ultime settimane a Genova per prevenire il rischio contagio da coronavirus.

In numerose farmacie non sono più disponibili. "Sono in prevalenza italiani gli acquirenti, che magari devono viaggiare in aereo, in treno o all'estero in luoghi affollati - commenta una farmacista di via Assarotti, che le ha esaurite da giorni -. Ma ci sono anche numerosi cinesi che le inviano ai loro familiari in Cina via pacco postale".

L'obbligo di indossare la mascherina è stato introdotto anche da diversi studi medici durante la visita dei pazienti. "Qualcuno di loro mi ha criticato, ma il rischio di arrivare troppo tardi c'è, prevenire è meglio che curare", ribadisce un dottore. Il vicepresidente di Federfarma Genova Castello evidenzia come "le semplici mascherine monouso non servano a nulla per prevenire l' infezione, le uniche che servono per ripararsi dal coronavirus sono quelle con i filtri. C'è stata una richiesta da parte del Ministero ai farmacisti di tenerle da parte, giustamente, per ospedali e Asl, e così abbiamo fatto".