Comunità cinese in piazza contro la psicosi-coronavirus

di Redazione

"Siamo quelli di sempre, non siamo un virus"

C'erano più italiani che cinesi "e questo è un bel segnale", tra il centinaio di persone che questo pomeriggio hanno partecipato a un presidio organizzato dall'associazione Italo-Cinese della Liguria a Genova per dire "Sono quello di sempre non sono un virus". Lo slogan contro il panico da coronavirus era sui volantini distribuiti assieme alle bandierine dei due paesi.

"Questa è la prima volta che la nostra comunità scende in piazza - spiega il portavoce Giorgio Wong - e speriamo che sia l'ultima per questi motivi. Il problema è che la gente ha paura di entrare nei nostri ristoranti, nei bazar, dai parrucchieri, questo ha portato a un crollo totale della nostra economia. La ristorazione ha un calo fino all'80% e a cascata le ricadute sono anche sui nostri fornitori che per l'80% sono italiani. Il messaggio è: venite tranquillamente nei nostri locali perché non ci sono problemi di contagio". In piazza tanti italiani e cinesi e atleti di discipline cinesi che hanno improvvisato un'esibizione.