Condividi:


Confermata la condanna per terrorismo al reclutatore arrestato a Genova

di Redazione

Nabil Benamir dovrà scontare 5 anni e 10 mesi di carcere. In cella aveva detto: "Italiani cani da sgozzare"

È stato condannato in via definitiva a 5 anni e 10 mesi, con rito abbreviato, Nabil Benamir, l'uomo arrestato a dicembre 2017 a Genova con l'accusa di terrorismo. L'uomo era stato segnalato come nome di spicco tra i combattenti dell'Isis e anche come reclutatore e addestratore. Secondo le indagini della DIGOS, coordinate dal sostituto procuratore Federico Manotti, era pronto a immolarsi per la causa e nel suo cellulare sono state trovate le istruzioni su come costruire bombe e per pianificare attacchi con tir. Dopo l’arresto non si era pentito e in cella era stato registrato mentre diceva che avrebbe ucciso gli italiani perché “cani” da sgozzare.