Classifica sulla qualità della vita, Genova “non è una città per bambini”

di Alessandro Bacci

È al 99° posto su 107 capoluoghi di provincia. Per la qualità della vita degli anziani La Spezia al 13° posto, Genova al 26°

Classifica sulla qualità della vita, Genova “non è una città per bambini”

Genova non è una città per bambini secondo il rapporto del Sole24Ore sulla qualità della vita nelle province italiane dedicato a bambini, giovani e anziani. Genova è 99/a su 107, preceduta da Imperia (93/a) e La Spezia (69/a). Savona è invece 21/a. Tra i parametri analizzati ci sono sono il tasso di fecondità, gli studenti per classe, le scuole accessibili, scuole dotate di palestre e piscine, i pediatri, la situazione degli asili nido, il verde attrezzato, l'indice sport e bambini.

Per i giovani è Imperia la provincia ligure migliore: 12/a, Savona è 18/a, La Spezia 32/a, Genova è solo 88/a la sua posizione. Tra i parametri dell'analisi ci sono disoccupazione, età media del primo parto, laureati, numero delle persone sposate, bar, discoteche e concerti, i canoni medi di locazione ma anche l'imprenditorialità giovanile.

Per la qualità della vita degli anziani la migliore provincia ligure è La Spezia 13/a, con Genova 26/a, Savona 58/a e Imperia 88/a. Tra gli indicatori usati per la classifica ci sono speranza di vita a 65 anni, supporto degli enti locali per trasporti e assistenza domiciliare, numero di infermieri e di geriatri, biblioteche e orti urbani, l'importo medio delle pensioni. In testa alla classifica per i bambini c'é Cagliari, per i giovani Ravenna e per gli anziani Trento.