Champions, il Bayern umilia il Barça: 8-2 e bavaresi in semifinale

di Marco Innocenti

Catalani imbarazzanti di fronte allo strapotere degli uomini di Flick. Piqué: "Prestazione vergognosa. Se serve, sono pronto ad andarmene"

Champions, il Bayern umilia il Barça: 8-2 e bavaresi in semifinale

Otto a due. Il solo pronunciare un risultato del genere, nel calcio, fa strabuzzare gli occhi. Se poi l'8-2 è il punteggio di un quarto di finale di Champions... Strabordante il Bayern ma anche troppo sgangherato il Barcellona di Quique Setién. Messi non c'è, o almeno, c'è ma non si vede eccezion fatta per un palo colpito dopo una manciata di minuti. Il vero protagonista però è un vecchietto terribile che rispode al nome di Thomas Muller, 31 anni e ancora tanta voglia di far goal. Al tedesco bastano appena 3' per mettere a nudo l'imbarazzo della difesa blaugrana.

Il pareggio dei catalani arriva su una deviazione sbilenca di Alaba nella propria porta ma è un fuoco di paglia. In appena 10' i bavaresi mettono a frutto tutta la loro superiorità tecnica e atletica e calano il poker: Perisic, Gnabry e ancora Muller giocano al tiro al piccione con Ter Stegen e così si va al riposo sul 4-1. Suarez riaccende un lumicino di speranza nella ripresa, segnando il 4-2, ma il peggio deve ancora venire. Nell'ultima mezz'ora, Kimmich, Lewandowski e Coutinho (due volte) fissano l'umiliante 8-2 finale.

In casa Barça, forse, è finito un ciclo, tanto che Piqué a fie gara afferma: "Quella di oggi è una prestazione inaccettabile, una partita orribile. Una vergogna per il Barcellona. Va cambiata la struttura del club. Se serve me ne vado, sarei il primo ad andarmene. Quello che conta è cosa è meglio per il Barcellona. Abbiamo toccato il fondo e dobbiamo cambiare su tutti i livelli, non solo i giocatori. Siamo arrivati al punto di non ritorno, non stiamo facendo un buon cammino e i risultati lo dicono. Lo si vede già da anni in Champions e anche nella Liga, indipendentemente da giocatori e allenatori. Questa è la dura realtà, siamo arrivati ad un punto in cui non c'è più molto da fare".

Adesso il Bayern attenderà la vincente di Manchester City-Lione, per continuare a inseguire il sogno triplete.