"C'è un ladro in casa": ubriaco chiama la polizia ma era solo l'attaccapanni, denunciato

di Alessandro Bacci

Gli agenti sono intervenuti a Genova e sono riusciti a ricostruire quanto accaduto, era in stato confusionale e ha battuto la testa

"C'è un ladro in casa": ubriaco chiama la polizia ma era solo l'attaccapanni, denunciato

E' tornato a casa ubriaco e sotto effetti di barbiturici e dopo essere caduto e avere perso i sensi ha scambiato l'attaccapanni per un ladro. L'uomo, 45 anni, ha chiamato le volanti dicendo di essere stato derubato. Gli investigatori del commissariato San Fruttuoso hanno però ricostruito come è realmente andata la vicenda e hanno denunciato l'uomo per procurato allarme.

"Lì per lì credevo fosse un ladro - ha raccontato al commissariato - ma ora ho capito che ho fatto confusione e si trattava dell'appendiabiti". Nello stato confusionale in cui si trovava l'uomo aveva detto che gli sarebbero stati rubati due anelli ma anche in questo caso ha poi corretto il tiro spiegando di non saper bene da quanto tempo non trova i preziosi.