Bronchioliti nei neonati, crescono i casi anche in Liguria

di Marco Innocenti

I primi casi in anticipo rispetto allo scorso anno, quando lockdown e chiusure avevano annullato la circolazione dei virus stagionali

Bronchioliti nei neonati, crescono i casi anche in Liguria

Nessun allarme ma sicuramente è il caso di alzare il livello di attenzione. Stiamo parlando del "virus respiratorio sinciziale", causa principale di pericolose bronchioliti fra i neonati al di sotto dell'anno di età. La trasmissione del virus è esattamente la stessa che abbiamo inparato a conoscere per il covid-19 e, proprio per effetto della pandemia - assicurano gli esperti - quest'anno l'ondata di contagi è arrivata prima del previsto.

Ad accendere i riflettori su questo patologia sono stati Fedez e la moglie Chiara Ferragni con un post sui social nel quale parlavano di "ospedali pieni" di neonati per le complicanze dovute al virus. A ben vedere, la situazione non è così grave ma anche in Liguria si stanno registrando i primi casi: negli ultimi giorni, all'ospedale Gaslini di Genova, ci sono stati i primi ricoveri.

"Sono virus che circolano ogni anno  - assicura l'infettivologo del Gaslini Elio Castagnola sulle colonne del Secolo XIX - Quest'anno sono arrivati prima e questo potrebbe essere dovuto anche al Covid, che l'anno scorso aveva praticamente azzerato questo tipo di problematiche, con lockdown più o meno severi, con le mascherine e con l'attenzione ai contatti interpersonali".