Condividi:


Bologna, Mihajlovic: "Con il Genoa dobbiamo riscattarci e sputare sangue"

di Alessandro Bacci

Il tecnico: "Se vogliamo stare nella parte sinistra della classifica bisogna puntare ai tre punti, gli uomini li vedi nei momenti di difficoltà"

Il timore, dopo il 6-1 di San Siro con l'Inter, è che la disfatta possa incidere sul morale. Per questo Sinisa Mihajlovic e il suo Bologna non meditano ribaltoni. "I sei gol non ci stanno - scandisce il tecnico serbo alla vigila del turno infrasettimanale -, in casa con il Genoa dobbiamo riscattarci e sputare sangue. Quando arrivi da una batosta del genere devi aggrapparti alle tue certezze. Servono serenità e voglia di stare tutti uniti per andare avanti, perchè gli uomini li vedi nei momenti di difficoltà: se vogliamo stare nella parte sinistra della classifica col Genoa bisogna puntare ai tre punti. Ma senza stravolgimenti, schiererò l'undici migliore a disposizione".

Poco turn over, quindi anche se davanti potrebbero tornare Orsolini e Barrow a sostegno di Arnautovic e dietro potrebbe esserci spazio per l'ex Soumaoro al posto di Bonifazi, con l'innesto di Dijks a sinistra. "Cambieremo qualcosa, dove potremo: stanno tutti bene tranne Schouten e Kingskey. Oggi abbiamo allenamento, poi vediamo. Vorrei cambiare il meno possibile: lo farò solo dove non perderò qualità. Non faccio esperimenti", spiega Sinisa, che sui sei gol incassati dall'Inter si assume la responsabilità. Contro l'Inter, puntualizza l'allenatore del Bologna "l'abbiamo aggredita alta perché sapevamo che potevamo farlo. Poi sul primo gol abbiamo fatto due piccoli errori tattici che ci hanno punito contro una grande squadra. Noi ci presentiamo in campo sempre con la stessa mentalità, poi sta anche all'avversario. Io le partite le affronto sempre per vincere contro chiunque, poi magari prendo 4 o 5 gol. Io sono così - conclude Mihajlovic - purtroppo o per fortuna".