Condividi:


Bimba soffocata per un gioco su TikTok a Palermo: un suo rene salverà un paziente del Gaslini

di Redazione

Il rene e il pancreas sono partiti per il Bambino Gesù di Roma, il padre: "Così Antonella salverà tanti bambini”

Gli organi di Antonella Sicomero, la bimba morta a Palermo per una 'sfida social' salveranno tre bambini. Il suo fegato, un rene e il pancreas sono partiti per il Bambino Gesù di Roma, l’altro rene arriverà al Gaslini di Genova. La bambina è la protagonista di un gioco estremo che avrebbe fatto su TikTok e sul quale la Procura di Palermo ha aperto due inchieste per “istigazione al suicidio”. Un gioco assurdo che spinge i partecipanti a rimanere senza respiro il più possibile per vincere la sfida social.

L’espianto degli organi della bambina ha avuto inizio nella notte all’ospedale dei Bambini di Palermo. Due i bambini che verranno operati a Roma dove sarà eseguito un trapianto combinato, e uno a Genova. Al termine dell'espianto, come disposto dalla magistratura, sarà eseguita l'autopsia sul corpo della bambina.

La direzione strategica del “Di Cristina” diretta da Maurizio Colletti e Salvatore Requirez aveva diffuso un comunicato in cui si dichiarava “la morte cerebrale” della bambina. È stato in quel momento che ai genitori di Antonella è stato chiesto l’assenso all’espianto e alla donazione degli organi. Una decisione sofferta ma che la famiglia ha deciso di prendere perché “così Antonella salverà tanti bambini”, ha detto ieri il papà della bambina.