25 novembre, una maratona online per dire no alla violenza sulle donne

di Redazione

Consuelo Barilari, del Festival dell'Eccellenza al Femminile, fa un bilancio del ciclo di incontri e spettacoli in streaming dedicati alle donne

"Quello del 2020 è stato un 25 novembre strano: a causa del covid non ci sono state manifestazioni in piazza, i consueti appelli delle celebrità e tutte le iniziative che di solito animano la giornata mondiale contro la violenza sulle donne", spiega Consuelo Barilari, attrice e anima del Festival dell'Eccellenza al Femminile, la kermesse che da 25 anni fa luce sulle potenzialità e il successo delle donne.

Ma, anche in tempi di lockdown, non si poteva passare sotto silenzio questa ricorrenza fondamentale, quindi la rete del Festival il 25 novembre ha organizzato "UNO SPIACEVOLE INCOVENIENTE - Le donne, la violenza e la narrazione", una maratona di spettacoli e incontri online durata dalle 11 di mattina alle 22 di sera.

"Ci sono stati tanti interventi interessanti, ad esempio quello della segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan che ha posto l'accento sull'importanza dell'educazione nelle scuole contro l'odio e la violenza, perché la misoginia è una forma d'odio", racconta Barilari nel fare un bilancio della giornata. "Hanno partecipato anche la senatrice Monica Cirinnà e Luisa Morgantini, che ha fatto un intervento molto interessante sulle donne come portatrici di pace. E' importante che tante donne si facciano avanti nella politica, nel giornalismo e in ogni altro settore della società". 

Gli interventi si possono rivedere sulla pagina Facebook del Festival dell'eccellenza Femminile, insieme ai contributi inviati dagli spettatori.