Condividi:


Incidente mortale in A26: muore il 46enne Paolo Scerni, figlio dell'ex presidente del Genoa

di Alessandro Bacci

L'impatto si è rivelato letale, il conducente dell'auto non ce l'ha fatta, il passeggero ferito e trasportato all'ospedale San Martino di Genova

Incidente mortale ieri sera in A26. Un uomo di 46 anni è morto in auto tra Ovada e Masone in direzione sud vicino all'area di servizio Anzema. Secondo quanto ricostruito l'auto su cui viaggiavano due persone, un Audi di grossa cilindrata, si è scontrata contro un tir.

Il conducente è morto sul colpo, il passeggero è rimasto ferito e trasportato in codice giallo in ospedale al San Martino. Sul posto la polizia stradale. L'auto (come da foto) è completamente distrutta, accartocciata dopo l'impatto con il mezzo pesante. A mezzanotte il tratto autostradale era ancora chiuso per le operazioni di rimozione dei veicoli coinvolti e per i rilievi del caso. Secondo quanto emerso dalle indagini della polizia stradale, coordinati dal pubblico ministero Giuseppe Longo, il camionista stava uscendo dall'area di sosta ma nel senso sbagliato. Invece di fermarsi si è girato bloccando l'intera carreggiata. L'uomo è stato indagato per omicidio stradale.

L'uomo morto nell'incidente ieri sera in A26 è il velista Paolo Scerni, 46 anni, figlio dell'ex presidente del Genoa e imprenditore Gianni Scerni. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo era alla guida della sua Audi di grossa cilindrata quando si è schiantato contro un tir che si stava rimettendo in carreggiata uscendo dall'area di servizio Anzema. Sulla vicenda indaga la polizia stradale che ha sequestrato i mezzi e i telefonini dei conducenti di entrambi i mezzi.