Alluvione Genova 2011, il marito di Evelina Pietranera: "I figli cresciuti senza mamma"

di Redazione

"L'ho vista la mattina quando le ho dato il cambio in edicola e l'ho rivista alla sera in medicina legale. La ferita non potrà mai chiudersi"

Alluvione Genova 2011, il marito di Evelina Pietranera: "I figli cresciuti senza mamma"

Genova ricorda le vittime della tragica alluvione del 2011. Alla cerimonia a Marassi hanno partecipato anche i parenti delle vittime, tra di loro l'uomo che in quel tragico 4 novembre perse la moglie Evelina Marina Pietranera. La donna fu travolta dalla furia del Fereggiano, il fango e i detriti non lasciarono scampo alla 50enne.

"L'ho vista la mattina quando le ho dato il cambio in edicola e l'ho rivista alla sera in medicina legale - racconta il marito - Una ferita che non potrà mai chiudersi, la scomparsa di una moglie e la madre di due gemelli che a 18 anni hanno perso la loro mamma. Sappiamo quanto è importante la figura di una mamma in una famiglia e per la crescita dei figli. La giustizia è stata fatta, tre gradi di giudizio che hanno dato l'esito uguale. Noi non volevamo chissà che cosa, solo giustizia, dare i nomi ai colpevoli. Fa piacere vedere tanta gente, i bambini sono il nostro futuro."