Ventimiglia, nascosti in un tir rischiano il soffocamento: 8 migranti salvati dalla Finanza

di Redazione

Sono rimasti nascosti per ore nel rimorchio di un camion nei pressi della frontiera con la Francia

Ventimiglia, nascosti in un tir rischiano il soffocamento: 8 migranti salvati dalla Finanza

Erano in otto, tutti migranti, nascosti all'interno del rimorchio di un tir spagnolo probabilmente da diverse ore. Nei pressi della frontiera fra Italia e Francia, all'altezza di Ventimiglia, alcuni di loro hanno iniziato ad accusare gravi sintomi di crisi respiratorie e allora hanno deciso di telefonare al 117 per chiedere aiuto alla Guardia di Finanza.

Otto ragazzi, tutti di origini africane, erano saliti sul rimorchio sfruttando la sosta del tir all'alba in una piazzola prima della frontiera. Una volta saliti a bordo, poi, si erano nascosti fra i bancali ma intorno alle 11 sono iniziati i problemi e, non riuscendo ad aprire il portello del rimorchio, uno dei giovani ha chiamato i soccorsi. Per attirare l'attenzione degli agenti italiani, intervenuti immediatamente, gli otto migranti hanno iniziato a battere sulle pareti fino a quando i finanzieri non hanno spalancato le porte, aiutandoli a scendere.

I migranti, originari di Guinea, Mali, Marocco e Tunisia e tutti di età compresa fra i 30 e i 40 anni, sono stati accompagnati al Parco Roja dove sono stati curati. Per tre di loro è scattata la denuncia perché riconosciuti come irregolari. Un quarto, cittadino marocchino con precedenti per estorsione, è stato trattenuto, essendo evaso pochi giorni fa dagli arresti domiciliari che stava scontando in provincia di Pesaro. Stando alle prime ricostruzioni, l'autista del camion sul quale viaggiavano gli otto migranti, era all'oscuro di tutto, anche se sono ancora in corso indagini più approfondite.