Ventimiglia, migrante ucciso a coltellate: il cadavere sotto un cavalcavia

di Alessandro Bacci

Confermata l'ipotesi di omicidio, i carabinieri stanno ascoltando diverse testimonianze anche da parte di altri migranti

Ventimiglia, migrante ucciso a coltellate: il cadavere sotto un cavalcavia

Il corpo di un uomo, un migrante, è stato trovato stamani sotto il cavalcavia di Roverino, a Ventimiglia. Durante l'esame esterno del cadavere sono state notate alcune ferite da taglio. Sul posto sono intervenuti il personale sanitario del 118 e i carabinieri. La zona, che è area di bivacco per alcuni migranti, è stata isolata e chiusa al transito.

Confermata l'ipotesi di omicidio del migrante. La vittima, probabilmente un giovane nordafricano, potrebbe essere stata accoltellata nel corso di una lite, ma non è ancora chiara la dinamica dell'accaduto. I carabinieri di Ventimiglia stanno ascoltando diverse testimonianze anche da parte di altri migranti, tra cui quelli che stamani hanno segnalato la presenza del cadavere. L'area del cavalcavia di Roverino, infatti, è frequentata da numerosi migranti che vivono nella tendopoli in attesa di espatriare. Sul posto sono intervenuti il medico legale e il magistrato Luca Scorza Azzarà. Il Comune di Ventimiglia ha reso disponibile l'impianto di videosorveglianza cittadino per esaminare i filmati e trovare nuovi elementi investigativi.

L'uomo è' stato ucciso con almeno cinque coltellate. Il cadavere è in via di identificazione: potrebbe trattarsi di un giovane africano di circa vent'anni. Nelle prossime ore, la Procura di Imperia disporrà l'autopsia. Nel frattempo proseguono le indagini per risalire ai colpevoli. L'omicidio potrebbe essere maturato durante una lite avvenuta in zona frequentata oltre che da profughi anche da molti passeur.