Ventimiglia, aggredito e ferito con arma da taglia, migrante in codice rosso all'Ospedale

di Redazione

Ha riportato ferite al volto, alla testa e al torace, ha un polmone perforato. Il responsabile sarebbe un altro cittadino extracomunirario. La rabbia del sindaco Scullino

Ventimiglia, aggredito e ferito con arma da taglia, migrante in codice rosso all'Ospedale

Un migrante di 28 anni, originario della Costa D'Avorio, è stato ferito, in tarda mattinata, davanti alla chiesa di Sant'Agostino, nel pieno centro di Ventimiglia. I motivi dell'aggressione sono in fase di accertamento.

I passanti hanno parlato di un "duello". L'aggressore sarebbe un altro cittadino extracomunitario.

Sul posto sono intervenuti la polizia e il personale sanitario. Stando ai primi accertamenti, l'uomo avrebbe riportato ferite da taglio al volto, alla testa e al torace con perforazione di un polmone.

Una volta soccorso è stato stabilizzato è portato in codice rosso all'ospedale di Sanremo.

Indagini sono in corso da parte degli agenti del commissariato. 

"Chiederò al Prefetto di dare precise indicazioni alle forze dell'ordine, di perquisire di giorno e notte i migranti che circolano, perché non è possibile che vadano in giro armati di coltello o di bottiglie, che poi usano come armi". Ad affermarlo è il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino.