Ultimo giorno di zona gialla, la Liguria entrerà in zona bianca festeggiando

di Alessandro Bacci

Lunedì dalle 22 countdown, giochi di luce e musica in tutte le province: "La pandemia ci ha fatto capire quanto sia preziosa la nostra libertà"

Ultimo giorno di zona gialla, la Liguria entrerà in zona bianca festeggiando

"La Liguria saluterà l'ingresso in zona bianca con un gioco di luci che illuminerà il palazzo della Regione in piazza De Ferrari a Genova, il Palazzo del Municipio di Imperia, il Priamar di Savona e il Castello San Giorgio alla Spezia a partire dalle 23, quando scatterebbe il coprifuoco che la nostra regione abbandonerà proprio da lunedì". Lo annuncia il presidente Giovanni Toti.

Il programma prevede che alle 22, sui 4 edifici, parta un countdown illuminato che, alle 23, lascerà il posto al marchio della campagna Restart Liguria, l'iniziativa voluta per segnare la ripartenza in Liguria. Dalle 23 fino a mezzanotte, intrattenimento musicale nei 4 luoghi scelti. "Questo approdo in zona bianca è fondamentale per la ripartenza e per dirigersi sempre di più verso il ritorno alla normalità - aggiunge Toti -. La pandemia ci ha fatto capire quanto sia preziosa la nostra libertà, una libertà che davamo per scontata: non dobbiamo farlo, dobbiamo proseguire con la campagna di vaccinazione, perché più saremo vaccinati. più saremo liberi. Dobbiamo continuare a essere attenti e responsabili per non dover perdere, di nuovo, questa libertà riconquistata".

Da lunedì, dunque, con il passaggio in zona bianca riprenderanno tutte le attività, non ci sarà più il coprifuoco e anticiperanno le riaperture tutti quei settori la cui ripartenza era prevista tra il 15 giugno e il 1° luglio: matrimoni, fiere, parchi tematici, convegni e congressi, piscine al chiuso, centri termali, sale giochi, bingo e casino, centri ricreativi e sociali, corsi di formazione pubblici e privati, competizioni sportive al chiuso. Di seguito le principali regole da seguire:

  • Resta l’obbligo di indossare la mascherina e di rispettare il distanziamento sociale, sempre vietati gli assembramenti.
  • Stop al coprifuoco notturno e niente più limitazioni orarie per le attività produttive, in particolare bar e ristoranti, nei quali si potrà tornare a mangiare e a consumare bevande nelle sale interne, ma con obbligo di mascherina se ci si sposta dal tavolo.
  • Via libera alle feste per matrimoni e altri eventi, ma gli invitati dovranno essere vaccinati oppure dovranno sottoporsi a tampone nelle 48 ore precedenti. Potranno partecipare anche coloro che hanno già contratto il Covid nei sei mesi precedenti e sono guariti.
  • Riaprono le discoteche, ma le piste per il ballo restano off limits, mentre è consentito solo il servizio di bar e ristorante.
  • Per i ristoranti al chiuso, sarà consentita la presenza di 6 persone ad uno stesso tavolo. All'aperto, non c'è alcun limite